Moto-terapia: la moto che porta il tuo benessere!

Condividi questo articolo sul tuo Social

DAVIDE ROSSI CIOPPER CUSTOM MOTO GUZZI

Molti di voi mi hanno raccontato di quanto siano felici a galoppare la propria moto… in quante circostanze siano montati in sella perché la giornata era stata un disastro e si sentivano carichi di energia da sbollire!!!


La moto ha davvero un effetto terapeutico ed è apportatrice di benessere in molti di noi, per chi ne possiede una il gusto di andare in garage, equipaggiarla o saltarci sopra senza pensarci due volte, con l’ardire e la prontezza di acchiappare l’avventura che si presenterà senza porsi tante domande è li! A portata di mano!
Mettersi in sella, senza meta, senza una destinazione, con la precisa intenzione di sgombrare la mente dallo stress, caricarsi di energia, librarsi nel mondo e sentire la testa che piano piano ad ogni curva che passa, si libera di quella nuvola grigia che ottenebrava la mente! Sentire che la vita riprende a fluire con tutta la sua energia Che lo stress si allontana e arrivano come per incanto, con la stessa potenza del motore che sovrasta la quiete, arrivano le idee, le soluzioni o la voglia ancora più dipanante di accelerare non il gas, ma bensì il desiderio di mettere chiarezza nelle idee.
Il mio consiglio è che la MOTO TERAPIA se di questa trattasi, sia da prendere con la dovuta considerazione, merita un approccio consapevole, mai mettersi in moto quando si è arrabbiati neri (potrei aggiungere altro ma mi fermo qui!!!) perché potreste avere il cervello annebbiato e la rabbia fluire al posto dell’energia, e magari farvi commettere qualche sciocchezza, perdere il controllo del mezzo o cercare una adrenalina che potrebbe costarvi caro! Io sto raccontando di quell’altra sensazione di ristoro e benessere nel sentirsi un tutt’uno con il mondo e ritrovare la pace, sciogliere i nodi, sentire quella urgenza incredibile di incontrare vita, gente, il mondo e il cielo fuori di noi e allo stesso tempo, dentro di noi!

Sì! È questo che accade quando si monta in sella ad una moto e tanto di più. A volte le parole non sono abbastanza descrittive per narrare  ciò che si prova montando un mezzo così potente e di forza. La stessa potenza e la stessa forza è come se ci venisse trasferita in qualche modo, scatenando il fuoco e la freschezza allo stesso tempo!

Pubblico questo post work in progress e se farete un REFRESH lo vedrete completarsi mentre lo sto scrivendo in diretta…!

Senza contare lo spirito di fratellanza, di rispetto e di amicizia tra motociclisti: il saluto che è un simbolo di appartenenza ad un gruppo che si rispetta e mantiene il rispetto non solo di se stessi, ma anche di tutto ciò che è intorno a noi e mi riferisco alla natura, al verde, alle persone che si incontrano, al codice della strada. A tutto!
Quanto è terapeutico anche questo: riscoprire la natura, la nostra indole, la voglia di stare con gli altri.
Intraprendere un viaggio in solitaria o in gruppo, ad esempio!
Il divertimento è assicurato, la musica pure e in più la conoscenza con le persone, che non sono persone comuni, sono motociclisti e a volte anche viaggiatori. Va fatta forse una distinzione, che magari sarà tema di un prossimo post.

Il viaggio in solitaria  invece è quel modo di affrontare la vita senza aver paura di niente! Da soli, con le sole proprie forze, contando sul mezzo che ci deve assistere, e con le nostre energie ad affrontare i problemi e le difficoltà che possono intervenire. Ne avrò anche qui da raccontare, grazie ai vostri aneddoti.

DAVIDE ROSSI PHOTO

Per gentile concessione di Davide Rossi – Photographic Notes –

E per chi non possiede una moto?
Ve lo posso assicurare che se vi innamorerete di questo mondo, come tutti gli appassionati rimarrete affascinati dalle vostre modelle – eh sì! dalle moto nei saloni espositivi, nei vari Expo in giro per il mondo, nella moto dell’amico che sta ore a lustrarla nel garage! E vi basterà magari solo ascoltare rapiti il sound del motore, ad occhi chiusi sognando di attraversare lande sconosciute e spettacolari lidi inaccessibili ai più 😀

L’altro giorno ascoltavo il sound di un motore Harley-Davidson cercando di capire di che moto si trattasse…! Praticamente impossibile 😀 almeno per me… forse qualche orecchio più esperto, qualche cultore indiscusso in materia si faccia avanti 😉
E lo stesso mi è capitato guardando un video con una delle tante WEB-CAM per motociclisti da applicare sul casco, se lo guardassimo in 3D potremmo pensare di guidare la moto e percorrere quelle stesse strade come guidatori o semplice zavorrine…! Una cosa grandiosa.. non dico che la sensazione possa essere la stessa, ma la irrequietezza di mettersi in viaggio e partire per chissà quale strada a macinar chilometri… può scatenarsi anche così!

E quanto è terapeutico e ristoratore parlare di moto con chi se ne intende, addentrarsi nel mondo dei motori, scoprire tutti i modelli, le linee, i colori, la storia…
Non è solo una questione di possederne una, ma proprio di acquisire e accedere a tutto un mondo che ci sta dietro, di fianco, sopra e sotto…!!! Non è cosa da poco.

RIDE FREE,
e non è finita qui… al prossimo incrocio!

Si ringrazia Davide Rossi per la gentile concessione delle sue meravigliose foto di moto, che hanno impreziosito l’articolo, potete trovarlo nel suo sito – Daviderossi.photo

One thought on “Moto-terapia: la moto che porta il tuo benessere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.